Shopping Cart

Gli effetti delle emozioni sul sistema immunitario

Esiste una connessione profonda tra emozioni e sistema immunitario. Nei momenti di stress, il nostro corpo rilascia alcuni ormoni, tra i quali il cortisolo, che causano un indebolimento delle difese immunitarie. Al contrario, le pratiche di rilassamento tipiche dello yoga e della meditazione esercitano un’azione benefica sull’organismo, rafforzando la sua capacità di difendersi dalle infiammazioni e dall’attacco di virus e batteri.

Sistema immunitario, emozioni e mente

Recentemente, abbiamo assistito alla nascita di una nuova disciplina, la psiconeuroendocrinoimmulogia (PNEI), che studia la relazione tra sistema immunitario e cervello. Essa fonde le conoscenze acquisite nell’ambito di tre diverse discipline – l’endocrinologia, l’immunologia e le neuroscienze – per giungere ad una visiona completa ed organica della salute umana. L’approccio olistico è quello di certe tradizioni mediche antiche, posto però in un quadro di scienza avanzata.

Numerose ricerche dimostrano la profonda interconnessione tra cervello e sistema immunitario, che sussiste grazie alla presenza di piccole molecole, i neuropeptidi, rilasciate e captate dalle cellule nervose, da quelle endocrine e da quelle immunitarie. Quando ci troviamo in uno stato di paura rilasciamo il cortisolo, un ormone steroideo chiamato, non a caso, “ormone dello stress”. Di per sé non è una sostanza negativa; anzi, il nostro corpo la rilascia apposta per tutelarsi, indebolendo gli anticorpi messi in moto dalla situazione di stress, i quali causano l’infiammazione. Ma, a lungo andare, il cortisolo ci rende più esposti all’attacco di agenti patogeni e al rischio di malattie.

Per controllare ansia e stress, migliorando il sistema immunitario, è importante imparare a rilassarsi. Naturalmente, non è qualcosa che possiamo fare a comando: quando ci troviamo in una situazione di tensione e nervosismo, o quando abbiamo paura di qualcosa, non è facile lasciare alle spalle l’ansia per entrare in uno stato di calma. Ecco che ci vengono in aiuto due pratiche spirituali: la meditazione e lo yoga, che portano il nostro corpo ad un profondo stato di benessere.

Sconfiggi l’ansia con lo yoga

Lo yoga è una pratica millenaria che coinvolge corpo, mente e anima, regalandoci una costante sensazione di benessere, calma e lucidità mentale. Gli yogi esperti sanno che gli asana sono fonte di svariati benefici, come la riduzione degli ormoni dello stress che compromettono le difese del corpo, i miglioramenti del sistema linfatico e il sostegno di quello immunitario.

Portando ad un rilassamento profondo, lo yoga rafforza il sistema immunitario e riduce le infiammazioni croniche. A dimostrarlo è anche una vasta letteratura scientifica, tra cui una ricerca pubblicata nel 2018 sul Journal of Behavioral Medicine. Lo studio, diretto dai ricercatori dell’università Albert Ludwigs di Freiburg, ha dimostrato che praticare lo yoga limita la presenza di molecole come la proteina C-reattiva e le interleuchine, che indicano uno stato di infiammazione, e aumenta il numero di molecole che denotano il buon funzionamento del sistema immunitario.

Tra le pose che aiutano a superare un raffreddore, ad esempio, ci sono quelle invertite o curve in avanti, che favoriscono il flusso di sangue ai seni paranasali, come Kurmasana e Adho Mukha Svanasana. Questi asana contribuiscono ad alleviare la congestione nasale e a drenare i polmoni, prevenendo complicanze e infezioni secondarie.

Ma lo yoga influisce sul sistema immunitario non solo attraverso gli asana. Anche l’ottimizzazione della capacità respiratoria attraverso il pranayama aiuta a prevenire raffreddore e influenza. Gli esercizi di respirazione dello yoga aumentano la resistenza del tratto respiratorio e aiutano a migliorare la risposta immunitaria alle infezioni.

Tra gli esercizi da provare c’è il Bhastrika Pranayama, che si esegue inspirando profondamente dalle narici e “ascoltando” il movimento verso il basso del diaframma e l’espansione dei polmoni. L’espirazione deve essere rapida, espellendo l’aria dalle narici, come se ci si volesse sgonfiare.

Benefici della meditazione sul sistema immunitario

Influenzando i livelli dello stress psicofisico, la meditazione riduce l’incidenza di disturbi infettivi. Ampie ricerche hanno dimostrato che solo 20 minuti al giorno aumentano le endorfine, riducono i livelli di cortisolo e favoriscono il buon umore, migliorando sensibilmente il nostro livello di salute generale.

L’effetto della meditazione sul sistema immunitario è rilevato già da alcuni studi pionieristici degli anni Settanta e indagato da diverse ricerche successive, le quali, in particolare, dimostrano l’aumento del Deha (un ormone che viene prodotto dalla corticale del surrene e che migliora il sistema immunitario) in coloro che praticano la meditazione. Nel 2009, una ricerca dell’Università di San Francisco condotta dal premio Nobel per la medicina E. Blackburn dimostra in modo palese l’effetto della meditazione sui telomeri. Chi medita ha un sistema immunitario più efficace e beneficia di un processo di invecchiamento più lento.

Una nuova dimostrazione che la meditazione modifica il cervello ci arriva da uno studio del 2016, di cui si parla anche sul sito della rivista americana Forbes, effettuato da un team di ricercatori della Icahn School of Medicine a Mount Sinai, della Università della California a San Francisco e della Harvard Medical School. I risultati della ricerca, riportati sulla rivista Translational Psychiatry, dimostrano che questa pratica aumenta il volume di alcune regioni del cervello, riduce l’ansia, cura la depressione e migliora il sistema immunitario.

Insomma, meditare fa bene perché influisce sullo stato mentale e, di conseguenza, sulla salute fisica. È proprio cacciando ansia e tensioni che proteggiamo il nostro organismo dal rischio di malattie e infezioni.

Fiori di Bach, emozioni e difese immunitarie

Le emozioni, e, di conseguenza, il sistema immunitario, possono essere sostenuti anche attraverso rimedi naturali come i fiori di Bach. Le essenze sono 38, ciascuna dedicata ad uno stato emotivo diverso. Con la floriterapia di Bach si contrastano stati d’animo negativi come ansia, stress, panico, senso di colpa e depressione.

Secondo i cultori dei fiori di Bach, le essenze agiscono in modo sottile sugli stati mentali, ma anche, indirettamente, sul corpo. I cambiamenti prodotti nella mente influenzano l’organismo permettendogli di guarire.

Tra i fiori di Bach più indicati per sostenere il sistema immunitario abbiamo:

  • Olive: è fonte di energia per il corpo e per la mente, soprattutto per chi sta vivendo, o ha appena vissuto, un periodo di sofferenza psicofisica
  • Rocke Rose: ideale per alleviare stati di grande paura e panico, che possono indebolire le difese immunitarie
  • Hornbeam: aiuta ad iniziare la giornata con sprint, alleviando la stanchezza mentale e regalando nuovi stimoli

Una volta compresa e accettata l’emozione sulla quale agire, si potrà scegliere il fiore più adatto. Esso aiuterà a stabilizzare le emozioni, eliminando quelle negative. Migliorando l’umore e riequilibrando lo stato emotivo, la terapia floreale di Bach è in grado di tenere lontane diverse patologie.

Tutte le essenze di Bach possono essere usate da sole o in combinazione con le altre. Utilizzarle è semplicissimo: secondo le prescrizioni del dottor Edward Bach, basta mettere 4 gocce sotto la lingua per 4 volte al giorno, trattenendole per 10 secondi in bocca prima di deglutirle.

Conclusioni

Come abbiamo visto, lo stress, l’ansia e la depressione hanno effetti negativi sul sistema immunitario. Con il tempo, questi stati d’animo deteriorano le resistenze dell’organismo favorendo la comparsa di malattie.

Ecco perché è fondamentale preservare il benessere del nostro corpo e della nostra mente, con l’aiuto di strumenti per il rilassamento e prodotti naturali.
Lo yoga e la meditazione aiutano il corpo a proteggersi dagli attacchi esterni. Queste discipline possono essere praticate tranquillamente a casa con l’aiuto di un tappetino e di cuscini per la meditazione. Ma esistono anche altri rimedi naturali in grado di influenzare le nostre emozioni, come i fiori di Bach, che, eliminando le emozioni negative, stabilizzano lo stato emotivo e regalano al corpo l’energia e la resistenza di cui ha bisogno.


Buono sconto del 35% su articoli Fiori di Bach e Yoga. Il codice da inserire EMOZIONI25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

icon-angle icon-bars icon-times