Shopping Cart

Telefono: +39 0758860478

Spedizione gratuita in Italia per acquisti superiori a € 29,00

Luce Rossa e Terapia del Sonno

red light

L’uso della “terapia della luce rossa” è scientificamente provato per promuovere un sonno riposante sia per adulti che per bambini di ogni età.

Esploriamo insieme il perché la terapia della luce rossa può aiutare a migliorare il sonno, sempre!

Ritmi naturali del corpo: Il nostro orologio corporeo è controllato dal ritmo circadiano, che aiuta tutti gli esseri umani a determinare quando è ora di dormire. Esiste dalla nascita e diventa più avanzato intorno ai 12 mesi di età.

Guida il modo in cui, naturalmente, ci stanchiamo alla fine della nostra giornata. Infatti quando fuori inizia a fare buio, il nostro cervello segnala al corpo di iniziare a creare melatonina.

La melatonina è l’ormone del sonno, prodotto naturalmente dalla ghiandola pineale fin dalla nascita, che regola la veglia. Studi mondiali dimostrano che ha effetti sulla qualità del sonno e sulla capacità del corpo di regolare la temperatura corporea, la pressione sanguigna e i livelli di glucosio.

La luce rossa supporta il più alto livello di produzione di melatonina.

Quando si produce la melatonina si ottengono altri benefici secondari, come per esempio un aumento del rilassamento muscolare, un altro induttore naturale del sonno.

Ma diventiamo ancora più scientifici: Con oltre 4000 studi medici pubblicati sull’effetto positivo della terapia della luce, il suo valore come aiuto terapeutico è indiscusso.

Nello specifico la frequenza unica della lunghezza d’onda della luce rossa è distinta e diversa dagli altri colori della luce.

La luce calda/rossa è raccomandata da terapisti del sonno, fisiologi e persino scienziati della NASA come il colore ottimale per un sonno rilassante.

Le fonti di luce blu, bianca o verde – anche se fioche – possono essere dannose per il sonno, poiché emettono onde di luce blu. La luce blu produce cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, uno stimolante che aumenta l’attenzione e i tempi di reazione, ma che di notte contrasta la produzione di melatonina.

Quando cala la notte e accendiamo le luci in casa nostra, la forma più comune di emissione di luce sono le luci blu e bianche fluo di TV, smartphone, PC e quasi tutte le luci da soffitto. Le luci bianche e blu quindi, inibendo la secrezione di melatonina da parte del corpo, ingannano il cervello facendogli credere che sia ancora giorno.

In uno studio del 2017 il Dr. Bedrosian, del Dipartimento di Neuroscienze della Ohio State University ha provato che l’esposizione alla luce blu nell’ora prima di andare a letto e dopo l’ora di andare a letto porta a cambiamenti d’umore negativi, un metabolismo più lento, funzione immunitaria compromessa, diminuzione della qualità del sonno e livelli di energia generale ridotti.

Allora perché non apportare alla nostra vita una soluzione semplice: un uso regolare di una luce notturna rossa per creare un ambiente di sonno positivo e tranquillo.

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più Popolare

Resta Informato

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Nessuno spam, notifiche solo su nuovi prodotti, e aggiornamenti.

solo per te

Post Correlati

DIETA: Mangiar poco o mangiar bene?

“Cos’è una dieta sana?” Molti medici si trovano in difficoltà nel rispondere a questa domanda apparentemente così semplice. La difficoltà nel dare un’ unica risposta,

ZENZERO, il fuoco che cura

Negli ultimi anni, l’interesse per lo zenzero e i suoi vari componenti come validi agenti preventivi o terapeutici è aumentato notevolmente, e sono aumentati anche

aloe vera

ALOE VERA, oro per il corpo

Il termine ‘aloe’ deriva dalla parola araba ‘alloch’ che significa sostanza amara e brillante e ‘vera’ ovvero genuina. In India invece prende il nome di

icon-angle icon-bars icon-times
0